Ufficio Pastorale Sociale e del Lavoro

FINALITA’

In stile sinodale, consapevole di essere parte di un percorso ecclesiale, la PSL si relaziona in particolare con la PG e collabora con la Caritas diocesana in seno alla quale è incardinato il Progetto Policoro, nonchè con il MLAC. La PSL opera impegnandosi a “sostenere e coordinare nell’Arcidiocesi associazioni ed enti di ispirazione cristiana al fine di una loro incisiva presenza pastorale nel campo sociale” e a “promuovere la formazione della dimensione politica” (Regolamento della Curia Arcivescovile, n. 93).

AMBITI

La PSL attinge alla ricca esperienza delle Settimane sociali dei cattolici italiani individuando in  LAVORO, ECONOMIA, POLITICA, GIUSTIZIA E PACE, CUSTODIA DEL CREATO, i cinque ambiti e i cinque temi interconnessi, come sostenuto nella Laudato si’, su cui intervenire.

Nell’ottica della Pastorale integrata lavora insieme agli altri uffici per progetti.

 

EVENTI

Data: 29 gennaio 2021

Tema: Il clima come patrimonio comune: i cambiamenti climatici e l’iniquità planetaria

Relatore: Prof.  Michele Carducci (Professore ordinario di Diritto costituzionale comparato e climatico presso il Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’uomo – Università del Salento).

Collaborazioni: Caritas Idruntina, Pastorale giovanile, Progetto Policoro, Movimento lavoratori di Azione Cattolica

Sede: Otranto – Auditorium

Modalità: mista presenza/distanza o solo a distanza in obbedienza alle normative anti Covid-19

 

PERCORSO DI SOSTEGNO ALLA FORMAZIONE SOCIO-POLITICA

Inizio di progettualità per la attivazione di un Percorso di sostegno alla formazione socio-politica: si partirà dalla individuazione di un gruppo di circa 30 giovani-adulti ai quali proporre una azione di riallineamento dei valori costituzionali e del magistero della Chiesa come base dell’azione politica del laico al servizio della Città. Senza mai trascurare l’importanza della spiritualità sociale: fondamento biblico, testimoni[1], riferimento alla dottrina sociale della chiesa.

In tempo non di pandemia si può immaginare ed agire nelle scuole con una proposta rivolta ai giovani dell’ultimo anno in collaborazione con gli insegnanti di Storia e di Religione, con una proposta formativa di Cittadinanza attiva sui temi della legalità, del lavoro in senso cristiano, della partecipazione politica e del voto dedicando un primo incontro all’introduzione relativa ai fondamenti e ai principi che animano la dottrina sociale della Chiesa.

Agli incontri di formazione sulla dottrina sociale potranno partecipare, laddove disponibili, esponenti del mondo ecclesiale, politico e sociale, di evidente interesse giovanile e pubblico.

In tempo non di pandemia si può immaginare ed agire con un Corso di aggiornamento sulla Dottrina sociale della Chiesa in collaborazione con UCIIM rivolto ai docenti di Storia e di Religione.

L’ufficio inoltre in questi incontri si potrà fare promotore dell’educazione al valore cristiano della pace; della tutela dei diritti della persona e dei popoli secondo la prospettiva cristiana; della tutela del patrimonio ambientale.

 

PROGETTO POLICORO

  1. Giovani e lavoro: la diocesi da anni ha investito sul lavoro attraverso l’adesione al Progetto Policoro, che è stato ed è opportunità di tre anni di formazione sociale, umana e spirituale rivolta ai giovani. Da quindi l’importanza di mantenere il legame ecclesiale con tutti gli Animatori di Comunità censendo il passato e il presente e poichè da quest’anno il Direttore della PSL è tutor del Progetto lavorerà nell’accompagnamento delle attività programmate, in particolare curerà il Centro d’ascolto di Maglie che diverrà itinerante con una sede anche a Galatina – il comune più popoloso della diocesi – laddove hanno sede associazioni ed enti utili alla rete del progetto, perché è nella capacità di agire in rete, secondo il metodo del Policoro, che nella Settimana sociale si aprirà un spazio di concreta speranza. Ed è in vista della 49^ settimana che gli AdC lavoreranno nella raccolta di “buone pratiche” sul tema del lavoro e dell’ambiente che, “in ambito non solo imprenditoriale ma anche amministrativo, personale e familiare, mostrano come coniugare la difesa dell’ambiente e la protezione del lavoro. Storie che a livello locale - di amministrazioni pubbliche, imprese for profit e not for profit, enti del Terzo Settore e associazioni ma anche di persone famiglie e associazioni - permettono di riconoscere i percorsi di vera e propria resilienza trasformativa” presenti nel tessuto delle nostre società.” (Instrumentum laboris, n.37).

 

  1. Azioni raccomandate agli Uffici di Pastorale sociale e del lavoro per le quali questo ufficio si rende disponibile:

 ATTIVITA’ PARROCCHIALI

  • Valorizzare momenti formativi già in atto
  • Momenti di ascolto e riflessione sulla Dottrina sociale della chiesa
  • Offrire momenti celebrativi
  • Trasparenza e legalità nella vita ecclesiale (bilanci trasparenti)
  • Attenzione ai luoghi di lavoro[2]
  • Settimana sociale[3]
  • Accompagnare il laicato

 

ATTIVITA’ DIOCESANE

  • Accompagnamento di soggetti associativi e organizzazioni che collaborano all’esperienza del Progetto Policoro: Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani (Acli), Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani (Agesci), Banca Etica, Banche di Credito Cooperativo, Coldiretti, Confcooperative, Confederazione Italiana Sindacati dei Lavoratori (Cisl), Giovani Salesiani, Libera. Associazioni, Nomi e Numeri contro le mafie, Movimento Lavoratori di Azione Cattolica (Mlac), Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti (Ucid)Associazioni: Coldiretti,
  • Progetto Policoro
  • Animazione dei cammini in preparazione delle Settimane sociali
  • Istituzione di Scuole di formazione socio-politica
  • Animazione delle attività sulla Dottrina sociale della chiesa
  • Celebrazioni diocesane: Giornata della Pace, Settimana Laudato si’, Giornata/mese del Creato – il tempo del creato (1 settembre- 4 ottobre), 1 maggio e 19 marzo con gli artigiani, festa/giornata del Ringraziamento novembre (Confagricoltura)
  • Coordinamento della Commissione di PSL e dei vari gruppi del creato o di giustizia e pace sui territori
  • Collaborazione con la Pastorale del mare
  • Attenzione alle cappelle nei luoghi di lavoro come industrie, aeroporti, ferrovie
  • Supporto degli assistenti ecclesiastici di Associazioni di categoria

[1] Patrimonio da non disperdere: Don Milani, Puglisi, La Pira, Operti (da far conoscere)

[2] Dinanzi alle crisi aziendali sentire il Vescovo, elenco dei referenti nelle singole fabbriche, cura pastorale attraverso i parroci

[3] In diocesi una settimana sociale o in parrocchia

Contatti

 

E-mail pastoralesociale@diocesiotranto.it

Vantaggiato prof. Daniela Direttore

Congedo dott. Silvia Animatore Progetto Policoro

Portaluri dott. Giorgia Animatore Progetto Policoro

 

Piazza Basilica 1, 73028 OTRANTO (LE)

(+39) 0836 800000 Telefono